Roccabaldesca

E' una rocca edificata su un'altura a sud di Salisano nei pressi dell'attuale Centrale Idroelettrica dell'A.C.E.A. Il primo insediamento risale probabilmente al V sec. ma solo nel IX sec. è presente tra i possedimenti dell'Abbazia di Farfa.

Alla fine del XVI sec., questo centro venne abbandonato a causa dell’insalubrità del clima e dell’assenza di caratteristiche difensive, poiché soggetto ad invasioni e saccheggi da parte di briganti della zona. L'abbandono graduale del castello di Rocca Baldesca si concluse nel 1592 quando una rappresentanza della Rocca si presentò al Palazzo comunale di Salisano con la richiesta di essere accolti nella comunità salisanese. Proprio del gennaio dello stesso anno è la delibera, conservata nell'Archivio Storico di Salisano, di accettazione da parte del consiglio dell'epoca.

Oggi, dopo lo scavo effettuato dalla Soprintendenza Archeologica del Lazio, sono stati portati alla luce e consolidate alcune strutture del castello come una torre a pianta triangolare, un frantoio a macine in pietra e dei depositi scavati nella roccia adibiti alla conservazione dei cereali.